Divertimento al sole: consigli per la sicurezza solare

L’estate è arrivata! E in vero stile British, le fragole sono fuori, il barbecue si sta riscaldando e il paese sfrutta al massimo ogni secondo caldo. Anche se l’estate è sinonimo di relax e attività all’aria aperta, è importante ricordarsi di coprirsi. L’abbronzatura non è solo estremamente scomoda; questo può avere conseguenze potenzialmente gravi. Ecco cosa devi sapere sui raggi UV e sulla sicurezza solare.

Radiazione UV

La radiazione ultravioletta fa parte dello spettro della luce (spettro elettromagnetico) che raggiunge la Terra dal Sole. Esistono tre tipi di radiazioni UV: la più lunga è UVA (che è suddivisa in due sotto-intervalli: UVA1 e UVA11), seguita da UVB e UVC. Lo strato di ozono filtra alcuni di questi raggi e i raggi UVC brevi vengono per lo più assorbiti prima di raggiungere la Terra.

Sebbene sappiamo che i raggi ultravioletti causano il cancro della pelle, la vera causa è sotto inchiesta e i ricercatori sul cancro sviluppano costantemente nuove teorie. Per molto tempo i raggi UVB sono stati il ​​problema più grande, ma poiché gli scienziati hanno imparato di più sui raggi UVA, c’è una chiara conseguenza che sono anche collegati al cancro. La buona notizia è che con una comprensione più profonda di come i raggi del sole possono provocare il cancro, abbiamo ampliato i nostri modi per proteggerci da questi raggi pericolosi.

I raggi UVA sono i raggi ultravioletti più comuni, rappresentano circa il 95% della radiazione ultravioletta che raggiunge la Terra e siamo tutti esposti a livelli elevati per tutta la vita. I raggi UVA sono presenti in qualsiasi momento della giornata, durante tutto l’anno e possono penetrare il vetro e le nuvole. I raggi UVA penetrano nella pelle più profondamente dei raggi UVB – fino allo strato del derma – e provocano l’invecchiamento e la formazione di rughe (fotoinvecchiamento). La ricerca è in corso, ma si ritiene che i raggi UVA possano avviare e contribuire in modo definitivo allo sviluppo del cancro della pelle.

UVB sono raggi che provocano scottature e arrossamenti della pelle e danneggiano gli strati esterni (epidermici) della pelle. I raggi UVB contribuiscono alle scottature e al fotoinvecchiamento e la loro prevalenza varia a seconda dell’ora del giorno, della stagione e del luogo. I raggi ultravioletti non possono penetrare il vetro e, sebbene siano tutto l’anno, sono particolarmente forti durante l’estate britannica dalle 11:00 alle 15:00, specialmente ad alta quota o vicino a superfici riflettenti (come su un lago o in riva al mare). ). Se ti trovi su una superficie riflettente come l’acqua o la neve, puoi catturare gli UVB due volte: una volta in discesa, con circa l’80% dei raggi riflessi di nuovo.

Quindi, mentre i raggi UVA sono più comuni, i raggi UVB sono più potenti, il che significa che devi proteggere la tua pelle da entrambi.

Cerca ombra

“Ma i cani pazzi e gli inglesi escono al sole di mezzogiorno”, dice la vecchia canzone di Noel Coward; mentre molti paesi prendono la siesta o cercano l’ombra durante la parte più calda della giornata, gli americani tendono a stare alla larga quando il sole è più forte. Se sei al sole, cerca di stare all’ombra tra le 23 e le 15 quando il sole del Regno Unito è più forte. Proteggi gli occhi e la pelle indossando buoni occhiali da sole e vestendoti quando fa caldo e assicurati di indossare la crema solare.

Scegliere la protezione solare

SPF (Sun Protection Factor) indica la protezione della tua pelle dai raggi UV. I fattori 8, 15, 30 e 50 sono generalmente disponibili, con un fattore che indica una protezione aggiuntiva, ad esempio. un fattore 15 significa che puoi stare al sole 15 volte più a lungo senza bruciarti che senza crema. Si consiglia di utilizzare almeno un fattore 30 per garantire la massima protezione alla pelle. Tuttavia, poiché ora sappiamo che i raggi UVA svolgono un ruolo importante nel cancro della pelle, sebbene non causino ustioni, la protezione solare SPF non è adatta; devi anche assicurarti che ti protegga dai raggi UVA.

I filtri solari ad ampio spettro offrono protezione dai raggi UV SPF e UVA, come evidenziato dalla classificazione della protezione solare. Questo è un concetto relativamente nuovo che alcune persone ancora non conoscono; infatti, alcuni filtri solari ancora non forniscono protezione dai raggi UVA e UVB. Le valutazioni UVA salgono a cinque stelle; maggiore è la valutazione in stelle, maggiore sarà la protezione dai pericolosi raggi UVA.

Applicazione per la protezione solare

La protezione solare dovrebbe essere applicata generosamente; se applichi troppo poco, diminuirai le sue qualità protettive. In caso di assenza prolungata, applica una doppia mano di crema solare: una passata circa mezz’ora prima di partire e un’altra prima di partire. Ricordati di riapplicare regolarmente (se hai una crema solare a lunga durata, controlla le raccomandazioni del produttore) e ricorda che la crema potrebbe cadere dopo il bagno o se sudi. Anche se stai utilizzando una crema solare resistente all’acqua, riapplicare dopo il nuoto.

Alcune aree potrebbero essere più suscettibili alle bruciature rispetto ad altre; Nasi, labbra e nei possono essere vulnerabili, ma coprirli con la crema solare può aiutare a prevenire scottature o vesciche. Se hai le lentiggini o le talpe, fai attenzione a nuove talpe o noduli, nei o lentiggini che cambiano forma, dimensione o colore. Di solito non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma il cancro della pelle è molto più facile da trattare se rilevato precocemente, quindi controlla con il tuo medico di famiglia se noti un neo o un difetto nuovo, insolito o mutevole sulla tua pelle.

I vantaggi della luce solare

I raggi UV non sono solo cattive notizie. Il sole non solo ci fornisce la preziosa vitamina D, ma migliora il nostro umore e aiuta a trattare alcune condizioni della pelle come l’acne, l’eczema e la psoriasi. Se soffri di malattie della pelle, una piccola esposizione al sole al di fuori del periodo di rischio 11-3 può aiutare. Se hai difficoltà a controllare la tua condizione della pelle, contattaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *